Google mostra i dati sull'autore delle foto nei risultati di ricerca.
[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Importante svolta nella modalità di visualizzazione dei risultati di Google Photo Search

Probabilmente a seguito della recente disposizione del Parlamento europeo in materia della tutela degli autori di contenuti diffusi via internet, Google ha finalmente messo in pratica una nuova funzione in Google photo search results, richiesta da molti anni dagli operatori e dalle agenzie fotografiche, ma che sempre aveva rifiutato di implementare. Stiamo parlando della citazione dell'autore delle foto, in genere un valore indicato tra i metadati incorporati nel file stesso, ma volontariamente rimossi dall'indicizzazione in Google. La conseguenza è stata che la circolazione di una foto nel web, spesso una diffusione in modo  virale, oltre a non portare beneficio economico diretto al suo autore, ne sopprimeva anche ogni forma di beneficio indiretto, quale la diffusione del suo nome e del suo sito web, o addirittura consentendo che altri se ne appropriassero come opera propria. Questo diventava poi la beffa maggiore poichè l'usurpata attibuzione riconduceva all'autore sbagliato i benefici di pubblicità derivanti, e ne rendeva anche complicata la rivendicazione in Tribunale. Da oggi sarà più semplice dimostrare la paternità di una foto, ma non solo. I giudici potranno valutare con maggior severità la rimozione dei metadati dalle foto, evidenziando un intento doloso nell'azione compiuta,  che altrimenti veniva meno, non riuscendo ad identificare un primo responsabile della anonimizzazione dell'opera fotografica. copyright autore foto Grazie alla collaborazione con un consorzio che raggruppa le principali agenzie Europee CEPIC (Coordination of European Picture Agencies Stock, Press and Heritage, ) e all'  organismo che promuove il protocollo di informazioni relative alle immagini)IPTC (International Press Telecommunications Council,  Google ha finalmente compiuto una svolta in tal senso, facendo passo avanti nel rispetto della proprietà intellettuale;  Google in precedenza aveva opposto forti resistenze in merito, rappresentando così uno dei principali artefici della deregulation in materia di copyright, al danno di molti professionisti. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

Menu
Apri chat
1
Contattami subito
Hai mai pensato che con una sola prenotazione rientreresti della spesa di un servizio fotografico professionale?